sabato 6 febbraio 2016

Caffè alla valdostana

Attenzione causa dipendenza

Ho preso questa ricetta da un sito interessante sul caffè http://www.caffesulweb.it/bevande-caffe/caffe-alla-valdostana , volevo qualcosa di particolare e spettacolare per concludere una cena ; Certo è alcolico e talmente buono da causare dipendenza , ma una volta all' anno possiamo anche concedercelo . Un problema tuo essere nel reperire la coppa dell' amicizia , ma controllate bene amici e parenti , sicuramente qualcuno l' ha comprata e sta a prendere polvere da qualche parte Recuperatela e seguite la ricetta farete un figurone .
Il caffè alla valdostana è una bevanda alcolica a base di caffè. Questa bevanda risale a qualche secolo addietro e fa parte del folklore e della cultura popolare della Val d’Aosta.
La diffusione di questa bevanda avvenuta intono tra il XVI e XVIII secolo è avvenuta non solo per scaldarsi durante le giornate più fredde ma anche perché questa bevanda, la quale va bevuta con una particolare coppa, rappresenta un rito sociale.
La coppa utilizzata per bere questo caffè è tipica dell’artigianato valdostano ed è chiamata “coppa dell’amicizia”. La “Coppa dell’amicizia” è un oggetto in legno intagliato, composto da diversi beccucci da cui si beve. Il legno è un materiale adatto sia per esaltare il sapore sia per la sua resistenza al calore. Il legno  più utilizzato è quello di noce e di acero. 
Il nome deriva dal suo utilizzo in quanto rappresenta un simbolo di unione e di condivisione tra le persone presenti.
Il caffè viene bevuto a turno da parte di ogni commensale i quali sorseggiano la bevanda  dalla coppa che viene fatta girare “ à la ronde” ossia  in senso orario. Il giro viene ripetuto più volte e secondo la tradizione la coppa, una volta alzata non dovrebbe essere mai appoggiata sul tavolo in caso contrario porterebbe male.

Gli ingredienti del caffè alla Valdostana

Il caffè alla valdostana viene preparato con diversi aromi ed ingredienti tra cui:
  • caffè: il quale può essere varietà Robusta o Arabica. È preferibile preparare il caffè per infusione diretta il quale deve risultare lungo e molto caldo. 
  • Liquore Genepì : è un tradizionale liquore  valdostano a base di artemisia e dal colore che varia dal verde chiaro al giallo ambrato. Il suo titolo alcometrico minimo è del 25% ed è prodotto in Valle d’Aosta da piante spontanee o coltivate nella Regione;
  • zucchero;
  • grappa;
  • scorzette di limone e d’arancio;
  • chiodi di garofano;
  • cannella;
  • ginepro;

Come prepare il caffè alla Valdostana

Per preparare un ottimo caffè alla Valdostana è opportuno seguire il seguente procedimento:
  • preparare il caffè con la classica moka e nel frattempo scaldare a bagnomaria la grappa e il Genepì.
  • Appena è pronto il caffè, versarlo nella coppa, aggiungere la grappa e il Genepì, quindi lo zucchero, la cannella e le scorze di limone ed arancio. Ovviamente versando lo zucchero, la grappa e il Genepì, bisogna cospargere anche i beccucci e l’orlo della coppa.
  • Mescolare con cura il caffè e lasciar riposare tutto per alcuni minuti.
  • Nel momento in cui viene servito bisogna  accendere il fuoco e servire.
  • Il fuoco va spento quando lo zucchero diventa caramellato, semplicemente mettendo il coperchio alla coppa.
Affinché non si voglia  rovinare la coppa è necessario non lavarla mai con l’acqua ma semplicemente pulirla con un panno umido. Ovviamente per questo motivo non devono essere lasciati residui di caffè al suo interno.



Posta un commento

ti potrebbe interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...