mercoledì 25 febbraio 2015

I fagioli nel fiasco del Chianti

Oggi fagioli

ma cucinati in un modo speciale ; dentro un fiasco di vetro
Questa ricetta fa parte della serie " difficile ma possibile " perché anche io la prima volta avevo paura scoppiasse tutto e invece nonostante la cottura richiede una certa abilita' è andaro tutto bene , per sicurezza metto il fiasco a bagno maria nel forno in modo da evitare rotture per il calore . Questi fagioli in Toscana sono il contorno tradizionale della Bistecca alla Fiorentina o della salsiccia alla brace
Un antichissima ricetta , risalente ai tempi in cui i contadini cuocevano il pane nel forno a legna .
Dopo aver cotto il pane , mettevano nel forno ancora caldo il fiasco con i fagioli , lasciandolo dalle sei alle otto ore
Il calore non era eccessivo ma uniforme , cosa fondamentale per i fagioli che con sbalzi di temperatura diventano duri o legnosi . Nelle lunghe ore di lenta cottura hanno tutto il tempo di assorbire il profumo delle spezie . Il fiasco di vetro generalmente trasparente o verde è rivestito di un erba di palude diffusa negli stagni vicino al fiume Arno in Toscana e già utilizzata fin dal Trecento chiamata Stancia , nel 1388 per motivi igienici ci fu a Firenze il divieto di usare recipienti in metallo , cominciava così la fortuna e la secolare tradizione del fiasco impagliato che seppe legare le proprie fortune a quelle del Chianti ;



Fagioli nel  i FIASCO        ricetta per 4 persone

350 g di fagioli bianchi secchi (cannellini) ,
 2 spicchi d'aglio , 
5 foglie di salvia . 1/2 peperoncino ,
 6 grani di pepe nero , 
 sale , 1/2 tazza d'olio d'oliva , 
eventualmente in più : 2 fette di prosciutto crudo tagliato 

un fiasco senza il rivestimento di paglia o una bottiglia di vetro non sottile

La preparazione inizia la sera precedente .
 Vuotare un fiasco di Chianti da 1,5 litri e spagliarlo . 
Mettere  i fagioli in acqua fredda .

Il mattino successivo versare via  l'acqua e mettere i fagioli nel fiasco assieme all'aglio , la salvia , il peperoncino finemente tritato , il pepe ed un pizzico di sale . 

Unirvi l'olio d'oliva e acqua fredda fino a coprire
Tappare il fiasco con un panno bianco e lasciarlo per circa 3 ore nel forno a 120° 
Se occorre durante la cottura  , aggiungere solo acqua molto calda . 

Quando i fagioli sono cotti l'acqua dovrebbe essere tutta evaporata . Scuoterli cautamente dal fiasco e condirli con qualche goccia d'olio d'oliva , volendo , anche con qualche striscia di sottile prosciutto  stagionato .  E che non manchi il tipico pane toscano fresco  !

mercoledì 18 febbraio 2015

Le castagnole di Carnevale

La festa dei dolci fritti


Tutto nel carnevale è abbondanza
per tradizione tutto è ricco , pieno e soprattutto fritto ; Uscire da un periodo di privazioni quale è la quaresima si festeggia il ritorno alla vita con qualcosa che ci faccia contenti e che ci dia quel brivido di felicità immediato economico e in men che non si dica ci troviamo davanti a una padella con olio bollente e già l' acquolina in bocca
Le castagnole sono uno dei dolci più conosciuti e gustati durante il carnevale , in pratica sono delle piccole dolci rotonde frittelle tanto buone quanto facili da fare , serve solo una buona ricetta
Ecco che entra in gioco la zia Dina , generosa dispensatrice di ricette buonissime , ma chissà perché a nessuno riusciva mai buono come a lei . 
Prova e riprova con gli anni e l'esperienza ho scoperto l'arcano ; nella ricetta c'era sempre un ingrediente sbagliato e quindi questa finta condivisione in realtà nascondeva una amore geloso quasi morboso per una buona ricetta ; ora la capisco e non la ringrazierò mai abbastanza per avermi così spronato e insegnato ad arrivare alle cose con determinazione e a dare una risposta alle mille domande che affollano la mente di una giovane ragazza inesperta 
Nell' era di internet la condivisione è molto più ampia e ancora mi stupisce , prometto vi schiverò tutti gli ingredienti corretti vi risparmio molte delusioni e arrabbiature vi riservo solo una piccola perla di dolcezza

                 CASTAGNOLE DI CARNEVALE              Ingredienti per 10 persone
400 gr di farina bianca       
100 gr fecola di patate              
150 g di zucchero 
 50 g di burro 
 2 uova 
 1 cucchiaino  di lievito vanigliato
 1 limone grattugiato la scorza grattugiata  
150 gr latte   
300 gr di ricotta
rum    un poco per impastare  
5 tuorli d'uovo
 zucchero a velo per decorazione   -    1 litro di olio di semi di arachidi per friggere

Preparazione: 

In una terrina ammorbidire il burro,
 incorporare lo zucchero e poi le uova uno alla volta, 
mescolare e aggiungere la buccia grattugiata del limone, un pizzico di sale e la ricotta ,
 poi tanta farina quanto basta per ottenere un impasto morbido, aggiungere il lievito e gli altri  ingredienti
creare un impasto omogeneo e  on le mani ricavare  delle palline , grandi come una noce, che lascerete cadere dentro l'olio bollente. Appena la pallina assume il colore dorato toglietela e dopo avere tolto l'olio in eccesso preparatela per essere servita con lo zucchero a velo , si possono colorare e aromatizzare con l' alchermes



ti potrebbe interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...